Seleziona una pagina
Co-Fondatore di V.B. digital, specializzato nella programmazione Web e nell'utilizzo di Wordpress. Il mio obiettivo è quello di realizzare progetti dall'estetica accattivante e dalle prestazioni altissime.
trasferimento dominio
Home » Trasferimento dominio: come si fa?

Trasferimento dominio

Hai un sito web che non performa bene oppure vuoi semplicemente cambiare l’hosting del tuo sito, per passare a qualcosa di migliore? Non ti preoccupare, puoi farlo! Il trasferimento del tuo dominio è un’operazione piuttosto comune, che viene fatta spesso e volentieri da molte persone. Richiede però alcune competenze tecniche, per non rischiare di perdere il tuo lavoro o commettere degli errori che ti porterebbero ad avere un sito mal funzionante o inattivo.

Prima di passare alla parte pratica, facciamo un breve riassunto dei termini da prendere in considerazione: il dominio è, nel gergo dell’informatica, un sistema di riconoscimento dei siti web, in pratica è l’indirizzo del tuo sito, seguito da un suffisso che può essere .com, .it ecc… L’hosting è invece un servizio di rete che consente di ospitare il sito nel web. Scopri come scegliere un dominio efficace o il miglior hosting per WordPress, abbiamo dedicato un articolo ad entrambi gli argomenti.

Trasferire dominio internet: perché farlo?

Ma perché dovresti scegliere di trasferire un dominio internet da un provider ad un altro? I motivi possono essere di diverso tipo:

  • Prezzo: la questione economica è sicuramente uno dei principali motivi che potrebbero spingerti a trasferire il tuo dominio. I registrar hanno ognuno le proprie caratteristiche e potrebbero scegliere di offrirne alcune ad un prezzo minore rispetto ai competitor. Oppure il tuo hosting potrebbe aver aumentato i prezzi di rinnovo.  Attenzione però a spostare il dominio solo per una questione economica; se vuoi che il tuo sito sia veloce ed affidabile, è molto meglio investire in un registrar che costi un po’ di più, ma che ti permetta di lavorare professionalmente.
  • Assistenza: avere una buona assistenza è molto importante, in quanto anche un piccolo problema potrebbe non solo farti perdere tempo, ma anche guadagni. Se non sei soddisfatto dell’assistenza ricevuta con il tuo attuale hosting, puoi fare richiesta trasferimento dominio ad un registrer che garantisce un’assistenza migliore.
  • Necessità di altri servizi: all’inizio dell’attività, quando ancora i clienti sono pochi e non si è sicuri dei risultati, si può optare per un hosting che prevede servizi base a prezzi contenuti. Con il passare del tempo però potresti aver bisogno di nuove funzionalità, come ad esempio la possibilità di gestire meglio la mail o semplicemente quella di avere più spazio sul tuo sito. Il trasferimento di dominio è, in questo caso, la soluzione migliore. 
  • Vuoi semplicemente mantenere hosting e dominio in spazi separati.

Come trasferire un dominio

Come detto precedentemente, trasferire un dominio è un’operazione che richiede alcune competenze tecniche, necessarie per la buona riuscita della migrazione. Vediamo ora come fare in pratica. Il primo step è sicuramente quello di richiedere un codice trasferimento dominio al vecchio provider; il codice si chiama AUTH ed il provider è obbligato a fornirlo entro cinque giorni dalla richiesta. Attenzione a riscriverlo correttamente!

Il secondo passo per la migrazione dominio è attivare una nuova richiesta presso il nuovo provider, comunicando anche il codice AUTH precedentemente ottenuto. A questo punto basterà confermare, attraverso la mail, la tua volontà di trasferimento del dominio. L’ultimo importante step è configurare i DNS, ovvero collegare il dominio al server su cui verrà poi ospitato.

Quindi, riassumendo, per un trasferimento dominio i passi da seguire sono:

  • Richiedere il codice AUTH al vecchio provider;
  • Attivare una nuova richiesta al nuovo provider e comunicare il codice AUTH;
  • Confermare la volontà di trasferimento dominio;
  • Configurare i DNS

Un dominio è sempre trasferibile, ma devono essere passati almeno 60 giorni dalla sua iniziale registrazione e deve esserci un preavviso di almeno 15 giorni prima della scadenza. Per quanto riguarda il tempo di trasferimento di un dominio, dipende dai due provider e dall’estensione, per cui sono tempistiche piuttosto variabili.

L’errore più comune durante la migrazione dominio

Durante la migrazione di un dominio, ci sono diversi errori che possono incombere, portando problemi al tuo lavoro. Il più importante però, è il mancato backup delle tue mail. E’ un problema che succede a molti e, purtroppo, è irreparabile. Ricorda sempre che le tue mail, sono conservate sul server e non sul sito! Cambiando hosting quindi, le perderai tutte. Per fortuna, ovviare a questo problema è molto semplice: basterà ricordarsi di fare un backup di tutto prima di richiedere il trasferimento.

Trasferimento dominio: conclusioni

I dettagli tecnici, con tutti i vari termini del gergo informatico, possono risultare complicati ai non addetti ai lavori. Ma se stai pensando di trasferire il tuo dominio, V.B. DIGITAL è specializzata nella realizzazione di siti web personalizzati e performanti, adatti a qualunque settore lavorativo!

Hai bisogno di creare o ottimizzare il tuo sito web?