Seleziona una pagina
HOME » Novità per la beta di Google Search Console

I beta tester della Google Search Console hanno potuto provare in anteprima le nuove funzionalità del servizio di monitoraggio offerto dalla società californiana che, dopo il Creepy Update di Halloween, si è aggiornata nuovamente durante la settimana passata.

Premessa: che cos’è la Google Search Console

La Google Search Console (che d’ora in avanti abbrevieremo in GSC) è uno strumento gratuito utilizzabile per gestire e monitorare la presenza del tuo sito nei risultati di ricerca Google. Grazie ai risultati ottenuti, potremo andare a migliorare l’ottimizzazione del sito web: si tratta quindi di uno dei webmaster tool fondamentali per occuparci della SEO.

Cosa sappiamo del nuovo aggiornamento

In data 8 novembre Tristam da Silva, Seo Manager di Ticketmaster e invitato a provare il nuovo aggiornamento della GSC, pubblica una foto che lascerà felicemente sorpresi chi si occupa di ottimizzare il proprio sito per Google: si inizia a parlare di Domain properties e non solo di Site properties, ovvero si potrà monitorare l’indicizzazione di tutti i domini a nostra disposizione e non solo del singolo sito.

Nella guida alla nuova console di amministrazione Google, viene riportata la differenza tra il vecchio sistema di ricerca e quello nuovo: andando ad inserire nei campi di ricerca il dominio del sito (“esempio.com”, ovvero dominio + suffisso pubblico), andremo a vedere i risultati per tutte le url del sito collegate a tale dominio (“http://esempio.com, https://esempio.com, http://m.esempio.com”, ecc.). In breve GSC sta sperimentando, come proprietà web, l’inclusione di ogni protocollo e sottodominio per un determinato dominio.

Per chi mastica l’inglese segnaliamo il video-riassunto di Barry Schwartz, founder del blog Search Engine Roundtable e CEO di Rustybrick web developing company, in cui sono contenuti tutti gli aggiornamenti della GSC delle ultime due settimane.

Come avere accesso alle nuove proprietà del dominio

FAQ

D: Posso dividere i dati in questa proprietà nelle sue origini componenti (http, https e così via)?

A: No; i dati che vedi sono combinati e non possono essere suddivisi, tranne che per singoli URL nei rapporti appropriati.

D: Posso creare un’altra proprietà Search Console per un dominio che fa parte di una proprietà Dominio?

A: Sì. Se si dispone di una proprietà Dominio esempio.com, è possibile creare una proprietà separata per www.esempio.com se si desidera visualizzare tali dati separatamente. La proprietà Dominio esempio.com non sarà interessata.

D: Perché non riesco a visualizzare alcuna proprietà di dominio nel mio account?

A: Le proprietà del dominio sono attualmente in un test limitato; se sei stato invitato a partecipare, riceverai una notifica e verrà creata una proprietà per il tuo account.

I vantaggi della nuova funzione

I principali vantaggi di questo nuovo update della Google Search Console consistono nel raggruppare sotto un unico aspetto, tutte le proprietà di un dominio, fornendo così un’immagine totale di come si comporta il nostro sito nelle ricerche. Google stessa consiglia di verificare tali proprietà per i domini, fornendo analisi e dati per ognuna di esse.