Seleziona una pagina
HOME » I Trend Digitali da tenere sotto osservazione nel 2019

Manca meno di un mese alla fine del 2018 ed è l’ora di iniziare al 2019: oggi parliamo di cinque trend digitali da tenere bene a mente per il nuovo anno.

Influencer Marketing

L’investimento delle società di marketing negli influencer è in crescita, ma arriverà il prossimo anno il vero boom?
Secondo uno studio di Forbes la risposta è sì, perchè oltre il 70% dei marketer presi in considerazione intende investire ingenti somme di denaro nel 2019; si parla infatti di un mercato da 2 miliardi di dollari nel 2018 con numeri che andranno a salire l’anno prossimo.

Si tende a considerare per lo più l’ Instagram influencer marketing perchè la piattaforma cresce esponenzialmente rispetto agli altri social, dando la possibilità di effettuare analisi concrete agli investitori: l’influencer non viene scelto solo in base al numero di follower Instagram o ai like, ma anche in base alle interazioni con quest’ultimi e alla sua capacità di fidelizzare con loro tramite commenti, live ed eventi reali in cui sponsorizzare a pieno il prodotto.

Social Commerce

Il fenomeno del social e-commerce, ovvero la possibiltà di acquistare prodotti in vendita direttamente sui social network, è in constante crescita.

Facebook fa da apripista grazie all’aggiunta della sezione Shop nelle pagine e nei gruppi, seguito da Instagram (che ricordiamo essere comunque una piattaforma di Mr. Zuckemberg) che ha da poco lanciato la possibilità di acquistare i prodotti sponsorizzati direttamente dalle stories.
Grazie alla partnership con Shopify, poi, creare un e-commerce Facebook sarà realizzabile in pochissimi click.

Pagare è molto semplice, in quanto bastano una carta di credito e utilizzare Facebook Messenger o Buy Now su Instagram.

Amazon Publisher Services

Quasi 5 miliardi di dollari di fatturato derivato dall’advertising: ecco come chiuderà il 2018 Amazon Publisher Services, il braccio della compagnia americana che si occupa interamente di pubblicità e sponsorizzazioni sul sito di e-commerce più famoso al mondo.

Grazie ai servizi offerti dalla sezione Amazon Publisher Ads è possibile far si che i propri prodotti vengano inseriti sempre in prima pagina durante le ricerche, un po’ come avviene per Google Ads.
Il trend è in forte crescita in quanto si stima che il 50% delle ricerche vengano fatte direttamente su Amazon, facendolo diventare a tutti gli effetti un motore di ricerca. Quindi perchè non investire in Amazon ads, per sponsorizzare i nostri prodotti?

Video

L’ 80% di Internet sarà video, così dichiarava nel 2015 il Washington Post.
Non siamo così lontani da questa previsione, poichè i contenuti video sono sicuramente quelli più apprezzati: Netflix, Amazon Prime, Twitch e Youtube possiedono milioni di iscritti, mentre su Facebook e Instagram i video sono il format più apprezzato.

Cosa aspettarci dal 2019? Sinceramente crediamo tutti che i video ne faranno da padroni, poichè hanno potenzialità infinite.

 

Ora che Facebook ha capito come monetizzarli, poi, ci sarà un’impennata nei caricamenti di contenuti video sulle nostre home: fino ad una settimana fa le visualizzazioni organiche erano state bloccate poichè il Social americano non possedeva un business plan sui video ma, previa una riunione con gli investitori, Mr. Zuckemberg ha capito come monetizzare con video, ads e Facebook Watch, rilasciando la parte organica delle views e riportando subito in alto il traffico dati dei video caricati.

Non dimentichiamoci poi di Youtube e dei sui bumper ads: pubblicità skippabili di massimo 6 secondi che concentrano totalmente l’utente sul prodotto sponsorizzato.

Chatbot, Assistenti Vocali e Intelligenza Artificiale

Il 2018 è stato l’anno delle IA – Intelligenza Artificiale (o AI, se preferite): Alexa di Amazon sbarca in Italia, i chatbot sono uno dei tool più utili per assistere il cliente e le risposte rapide create a priori fanno risparmiare tempo e soldi alle società.

Ma se i chatbot hanno dimostrato quanto le intelligenze artificiali siano utili, sarà l’assistente vocale sul banco d’esame: la user experience va migliorata, le attività online dovranno aggiornarsi per essere vocal friendly e noi dovremo abituarci a possedere uno strumento capace di controllare la nostra casa, organizzare la nostra vita quotidiana e ottimizzare i nostri tempi. Insomma, chi più ne ha più ne metta.

E voi, quali trend digitali vi aspettate faranno da padroni in questo 2019?