Seleziona una pagina

Break Even Point: il punto di pareggio

da | Mar 3, 2022 | Strategy

Home » Break Even Point: il punto di pareggio

Break Even Point: il punto di pareggio dei costi e dei ricavi. Quando parliamo di BEP ci riferiamo infatti ad una situazione in cui le spese e i guadagni di un’azienda sono equiparati, non vi è alcun profitto ma, allo stesso tempo, nessuna perdita

Scopriamo insieme il BEP, il suo significato, come calcolarlo, i suoi vantaggi e la sua applicazione diretta alle strategie di web marketing.

Cos’è il Break Even Point?

Il Break Even Point è definibile come il punto di pareggio. In poche parole è il “punto” in cui i costi e i ricavi di un’attività si pareggiano. Molto semplicemente è il punto di equilibrio, che il più delle volte non viene raggiunto prima di qualche mese dall’avvio della propria attività, per alcuni settori potrebbe addirittura superare l’anno. 

Tuttavia conoscere questo parametro, saperlo analizzare ed interpretare è fondamentale per l’avviamento di qualsiasi attività. Vediamo più approfonditamente perché e come il risultato di questo parametro potrebbe essere l’indizio giusto per ottimizzare le strategie di marketing dell’azienda e ottenere dei benefici a livello economico. 

Break Even Analysis

Come si calcola il Break Even Point o Punto di Pareggio?

Per calcolare il BEP o punto di pareggio occorre effettuare la Break Even Analysis.

Tre elementi sono fondamentali per procedere con il calcolo del punto di equilibrio:

  • Costi fissi: ovvero quei costi che non dipendono dalle vendite effettuate, come l’affitto degli immobili e altri beni.
  • Costi variabili: cioè tutti i costi dipendenti dal volume di vendita, come le bollette, le spese, le materie prime.
  • Prezzo di vendita: prezzo di vendita effettivo del prodotto/servizio offerto. 

Il BEP si può calcolare con una formula aritmetica ben precisa: in breve è il risultato della divisione tra costi fissi e differenza tra costo variabile unitario e prezzo di vendita unitario. 

Il risultato ottenuto rappresenterà la quantità di prodotti/servizi da vendere per pareggiare i costi, e raggiungere così il punto di pareggio.

Break Even Point  =  Costi Fissi / (Prezzo di vendita unitario – Costi Variabili Unitari)

Come abbiamo visto, l’elemento necessario per poter calcolare in maniera precisa il Break Even Point è la conoscenza dettagliata di costi fissi, prezzo di vendita unitario e  costi variabili.

A cosa serve il Break Even Point?

L’analisi di questo parametro è di indubbia utilità per ogni tipo di azienda, ci sono casi, però, in cui il suo utilizzo si rende doveroso. Vediamoli nello specifico:

  • Avviamento di una nuova impresa: il calcolo del punto di pareggio è fondamentale per capire se in determinate circostanze l’avvio di una nuova attività sia conveniente o meno. Ovviamente svolgendo una Break Even Analysis precisa e lungimirante.
  • Lancio di un nuovo prodotto/servizio: in questo caso il calcolo del BEP è vitale, per capire con quale prezzo mettere sul mercato un determinato prodotto/servizio in base alla valutazione di tutti i costi.
  • Utilizzo di un nuovo canale di vendita: per utilizzare un canale di vendita diverso da quelli utilizzati fino a quel momento, sarà molto utile valutare quanto cambieranno i costi. Grazie all’analisi del BEP si potrà delineare un business plan adatto alla situazione.

I vantaggi della conoscenza del punto di equilibrio

I vantaggi dell’analisi dei costi e la valutazione del BEP sono molteplici, vediamone alcuni:

  • Previsioni più lungimiranti e precise: la conoscenza del punto di equilibrio permetterà a tutte le attività di delineare una strategia guardando al di là del breve termine, tutelandosi così da imprevisti di natura economica.
  • Rischi d’impresa ridotti: la conoscenza di tutti gli elementi economici aziendali, eviterà il rischio di investire in maniera inappropriata.
  • Scelta guidata dei prezzi: il BEP permetterà al team aziendale di valutare e individuare il prezzo corretto per tutti i prodotti/servizi in questione. Senza esagerare e senza rischiare una perdita economica. 
  • Controllo più accurato della produzione: per le aziende che producono, il punto di pareggio è un elemento che permetterà di correggere il tiro in maniera veloce e funzionale per gli obiettivi del proprio business.
  • Obiettivi più realistici: molti imprenditori tendono a porsi obiettivi esageratamente ottimistici sulle potenzialità di guadagno della propria attività. La Break Even Analysis sarà lo strumento ottimale per strutturare i propri obiettivi adeguatamente.
  • Comprensione di tutti i parametri economici: il calcolo del Break Even Point è l’occasione per conoscere tutti i costi fissi e variabili.
  • Ausilio nel pianificare campagne di marketing: pianificare campagne di marketing tradizionale o digitale sarà più sicuro e semplice, avendo la possibilità di sviluppare un business plan sostenuto dalla conoscenza del BEP.

Il punto di pareggio applicato al Web Marketing: quando si raggiunge il BEP?

Come anticipato nel precedente paragrafo, molto spesso gli imprenditori tendono ad avere aspettative esagerate e surreali al riguardo delle potenzialità di guadagno raggiungibili tramite la propria attività. Diverse volte l’errore è rappresentato dall’idea che ogni azione di marketing e ogni strategia adottata porterà guadagni sicuri e abbondanti. 

Il Web Marketing è uno strumento molto utile per tutte le imprese, ma in qualsiasi settore tu stia operando (o abbia intenzione di operare), sicuramente ti sarai accorto che la concorrenza è spietata e aumenta ogni giorno di più. Questo purtroppo fa sì che alcune delle azioni marketing che intraprenderai, sebbene utili a lungo o medio termine, non porteranno la tua attività in BEP immediato. Ti sarai infatti accorto che il costo di acquisizione per utente supera il tuo margine di guadagno.

Quindi perché intraprendere questa strada? 

Queste prime azioni ti permetteranno eseguire efficacemente un processo di lead generation che ti consentirà di inserire contatti all’interno del tuo CRM. Una volta generato un numero sufficiente di utenti, potrai adottare strategie mirate e personalizzate per ognuno di loro. 

Parliamo di strategia, anche se in questo caso sarebbe più opportuno parlare di funnel, ovvero quel percorso che strutturerai appositamente per il tuo cliente di far percorrere al tuo cliente, un percorso personalizzato per l’utente e ideato tenendo conto di tutti quei dati che sarai stato in grado di raccogliere. 

Un Sales Funnel o, a seconda delle tue esigenze e degli obiettivi che vuoi raggiungere, un Marketing Funnel saranno in grado di trasformare il traffico che già possiede la tua attività in reali utenti e clienti paganti. Anche se questo tipo di processo richiede del tempo (indicativamente dai 3 mesi fino all’anno), sarà la tecnica che ti garantirà guadagni sicuri anche nel lungo periodo.

Sono il Co-Fondatore di V.B. digital e amante del Marketing Digitale a tutto tondo. Specialista SEO e SEM, creo strategie online il cui scopo è raggiungere gli obiettivi preposti.